23 Feb

40 anni di Ente Morale

dimostrazione 40 anni Ente Morale

Impruneta (Firenze) 17-18/02/2018 – Evento per i 40 anni di Ente Morale dell’Aikikai d’Italia

Dopo Verona e Bari, il Kinensai ha fatto tappa all’Impruneta (Firenze) dove circa 160 aikidoka provenienti principalmente dal Centro Italia, ma anche da altre regioni, hanno praticato durante il fine settimana 17-18 febbraio 2018. La manifestazione è stata aperta dal benvenuto del presidente Zoppi e dai saluti dell’assessore allo sport del Comune di Impruneta,  Dana Bartolini, che ha patrocinato l’evento.

Le lezioni si sono svolte entrambi i giorni in contemporanea su tre tatami, dove si sono avvicendati gruppi di aikidoka di gradi diversi, sotto la guida dei maestri presenti: sabato Mangione e Polidori (4° dan), Anzellotti, Carinelli, Genovesi e Mongardini (6°). I gruppi si sono poi riuniti per la lezione finale del M° Raineri (7° dan). La giornata del sabato si è conclusa con l’Embukai, a cui a rotazione hanno partecipato tutti gli aikidoka.

Le lezioni di domenica sono state tenute dai maestri: Gargiulo, La Pera (5° dan), Bottoni,Martufi, Montevecchi, Olmelli (6° dan). L’overtone di tutti i partecipanti ha concluso i festeggiamenti.

https://youtu.be/0Y8gRuEhYjM

Video: Impruneta (FI) 17/02/2018 – Enbukai: Marco La Pera (uke Alessandro Serantoni)

26 Apr

26 aprile 2016 Anniversario morte di O-Sensei

Ueshiba Morihei Sensei

Ueshiba Morihei Sensei

Abbiamo piacere a ricordare l’anniversario della morte di O-Sensei con uno dei suoi dobun.

Di tanto in tanto è necessario isolarsi

Ueshiba Morihei Sensei

Se non ti unisci al vuoto totale, non capirai mai l’Arte della Pace.

Di tanto in tanto è necessario isolarsi tra alte montagne e nascoste vallate per ristabilire il proprio contatto con la fonte vitale. Inspira e lasciati librare fino al confini dell’ universo; espira e porta il cosmo dentro di te. Poi aspira tutta la fecondità e le vibrazioni della terra. Infine mescola il respiro del cielo e il respiro della terra con il tuo, divenendo lo stesso Respiro della Vita.

Tutti i principi del cielo e della terra vivono in te. La vita stessa è verità e questo non cambierà mai. Tutto nel cielo e sulla terra respira. Il respiro è il filo che congiunge la creazione. Quando le innumerevoli variazioni del respiro universale possono essere percepite, allora sono nate le tecniche individuali dell’Arte della Pace.

Considera il flusso e riflusso della marea. Quando le onde giungono ad infrangersi sulla spiaggia, si increspano e cadono, creando un suono. Il tuo respiro dovrebbe seguire lo stesso esempio, assorbendo l’intero universo nel ventre con ogni inalazione.

Coloro che praticano l’Arte della Pace devono proteggere il dominio di Madre Natura, il riflesso divino della creazione, e mantenerlo bello e puro. La combattività dà vita alla bellezza naturale. Le tecniche astute di un guerriero sorgono naturalmente come l’arrivo della Primavera, dell’estate, dell’autunno e dell’inverno. La combattività non è nient’ altro che la vitalità alla base della vita.

Quando la vita è vittoriosa, allora c’è la nascita; quando è contrastata, allora c’è la morte. Un guerriero è sempre impegnato in una lotta fra la vita e la morte per la Pace.

Contempla i processi di questo mondo, ascolta le parole dei saggi, e prendi tutto ciò che è buono per te stesso. Con questa base, apri la tua porta alla verità. Non ti lasciar sfuggire la verità che è proprio di fronte a te. Studia come l’acqua scorre in un ruscello, in armonia e in libertà. Impara anche dai libri sacri e dalla gente saggia. Tutto – perfino le montagne, i fiumi, le piante e gli alberi dovrebbe essere il tuo insegnante.

Crea ogni giorno di nuovo, vestendoti di cielo e di terra, bagnandoti nella saggezza e nell’amore, e collocandoti nel cuore di Madre Natura.

Non fallire nell’ imparare dalla pura voce di un ruscello di montagna che scorre ininterrottamente schizzando sulle rocce.

La Pace ha origine nel flusso delle cose il suo cuore è come il movimento del vento e delle onde. La Via è come quella delle vene che fanno circolare il sangue attraverso i nostri corpi, seguendo il naturale flusso della forza vitale. Se sei minimamente separato da quell’essenza divina, sei lontano dal percorso. Il tuo cuore è colmo di semi fertili, che aspetttano di germogliare. Proprio come un fior di loto spunta dal fango sbocciando splendidamente. L’interazione del respiro cosmico fa in modo che il fiore dello spirito sbocci e porti i frutti in questo mondo.

Impara gli insegnamenti dell’albero di pino, del bambù e del fiore di susino. Il pino è sempreverde, radicato stabilmente e venerabile. Il bambù è forte, elastico e indistruttibile. Il fiore di susino è robusto, fragrante ed elegante.

Mantieni sempre la tua mente luminosa e chiara come l’immenso cielo, il grande oceano e la cima più alta, privi ogni pensiero. Mantieni sempre il tuo corpo pieno di luce e calore. Riempi te stesso con il potere della saggezza e dell’illuminazione.

La penetrante lucentezza delle spade brandite dai seguaci della Via colpisce il nemico del male nascosto nella profondità delle loro anime e del loro corpi.

26 Apr

Dimostrazione Corso Adulti e Bambini

Il 16 Aprile 2016, si è tenuta una dimostrazione dei corsi adulti e bambini presso l’oratorio di San Saba.

Erano presenti gli “anziani” di entrambi i corsi: gli insegnanti del corso adulti e le cinture blu/verde del corso bambini.

Alla fine delle dimostrazioni, i bambini si sono potuti confrontare con le cinture nere del corso adulti, praticando insieme.

Al termine, sono stati consegnati ai bambini presenti i tenugui del 10° anniversario del dojo. Cogliamo l’occasione per ringraziare David e Hana per aver dedicato tanto tempo e parte del loro viaggio di nozze in Giappone, per realizzare questi piccoli capolavori!

Ecco alcune foto dell’evento: grazie a tutti anche al pubblico che è venuto ad assistere!

12 Mar

21 Marzo 2015: il Banyuaiki Dojo compie 10 anni!

L’anno accademico 2015-2016 è un anno molto importante per il nostro dojo. Quest’anno, infatti, cade il decennale della fondazione della nostra scuola!

Il 23 Marzo gli allievi più anziani hanno ricevuto una medaglia commemorativa, e a seguire c’è stata una cena sociale per tutti presso un ristorante giapponese.

E’ in programma una giornata di celebrazioni questa primavera, che comprende una dimostrazione del corso adulti e bambini, e a seguire una festa con un rinfresco.

Durante l’anno accademico ci saranno dei seminari tenuti da responsabili di altri dojo amici.

La data e il luogo saranno pubblicati a breve.

02 Nov

Cinquantennale Aikikai d’Italia


50nnale-poster1